Vai al contenuto
Home » News » Articolo SEO? Un vero esempio pratico

Articolo SEO? Un vero esempio pratico

La SEO è la chiave per distinguersi? Se fatta bene sì!

In questo post andrò oltre la teoria su come scrivere articoli SEO , presentando un vero e proprio esempio di articolo SEO per farti vedere come le tecniche di ottimizzazione influenzino direttamente la visibilità online.

Se cerchi una comprensione più teorica leggi questa guida sulla SEO Copywriting, qui invece andiamo sul pratico. Come consulente SEO generalmente non scrivo direttamente non scrivo io direttamente gli articoli, ma ne ho ottimizzati veramente tanti negli anni e tante anche sono state le outline per gli articoli che ho fornito. Andiamo quindi a vedere l’applicazione reale della SEO, dove teoria e pratica si uniscono per rendere un contenuto veramente competitivo.

Articolo SEO: Esempio pratico

Un po’ in stile inception andiamo a vedere come ho costruito questo articolo che ho scelto di ottimizzare per la Keyword “esempio articolo SEO”.

Credo sia la prima volta in assoluto che, all’interno di un articolo, dichiaro apertamente quali sono le mie intenzioni di posizionamento ma, avendo “sbirciato” lungamente nelle SERP, questo si classificherebbe come un contenuto originale e (spero) di qualità.

La scelta della Keyword giusta per il tuo articolo

Sei sei un copywriter probabilmente ti verrà già fornita da un SEO Specialist la Keyword su cui costruire il tuo articolo ma se stai cercando di capirci qualcosa sicuramente anche questo passaggio è per te interessante.

Per prima cosa definiamo il tipo di Keyword che sceglieremo. Generalmente, ma non è una regola, quando si scrive un articolo per un blog si scelgono Keyword informazionali e appunto “esempio articolo SEO” lo è.

Illustrazione allegra che porta in vita l'avventura della ricerca delle parole chiave, perfetta per aggiungere un pizzico di divertimento al concetto di ottimizzazione SEO!

La Keyword che sceglieremo dovrà avere due caratteristiche fondamentali.

Volume di ricerca

Deve essere decente. Ovvero avere almeno un centinaio di ricerche mensili (ripeto questo per quanto riguarda le keyword informazionali, per quelle transazionali anche un volume di 50 ricerche mensili può essere interessante, ma di questo parleremo in un altro articolo).

Difficoltà di posizionamento

La difficoltà di posizionamento deve essere il più bassa possibile, certo anche questo dipende dall’autorevolezza del sito che ospita l’articolo. In ogni caso una keyword a bassa difficoltà di posizionamento è sempre una buona scelta.

La scelta della keyword non deve basarsi solo su questi dati numerici, ma anche sull’intenzione di ricerca specifica che la keyword suggerisce, cioè cosa cercano effettivamente gli utenti quando digitano quella frase nei motori di ricerca. Questo punto però lo riprendiamo dopo.

Tornando alla scelta della Keyword per scrivere un articolo in ottica SEO guarda un po’ qui:

KeywordVolumeKeyword Difficulty
articoli seo11021
esempio articolo seo1107
articolo seo5015
seo articoli5013
come scrivere un articolo seo40
scrivere un articolo in ottica seo40
come scrivere un articolo in ottica seo30
scrivere articoli seo30
scrivere articolo seo30
articoli in ottica seo20
articoli ottimizzati seo20
articoli seo cosa sono20
articoli seo oriented20
articolista seo20
articolo ottimizzato seo20
articolo seo cos’è¨20
articolo seo oriented20
come scrivere articoli seo20
come scrivere articolo seo20
come scrivere un articolo ottimizzato seo20
lunghezza articolo seo20
scrittura articoli seo20
scrivere articoli in ottica seo20
scrivere un articolo seo20

Questi sono dati che ho preso da SEMrush ma, corrispondono in larga parte anche su Ahrefs e Google Keyword planner.

Ora “esempio articolo SEO” ha un volume di ricerca pari a 110, di per sé può sembrare un può basso ma è una keyword molto facile da posizionare. Inoltre include la sed Keyword “articoli SEO che, anche se ha una difficoltà di posizionamento maggiore ha altre 110 ricerche mensili. In più se andiamo a vedere le KW correlate che contengono la sed keyword che non hanno alcuna difficoltà di posizionamento otteniamo un volume di ricerca complessivo di 800 ricerche mensili per una difficoltà di posizionamento bassissima.

Intento di Ricerca e Target di Audience

La keyword “esempio articolo SEO” suggerisce che l’utente è interessato a vedere un esempio pratico di come un articolo debba essere ottimizzato per i motori di ricerca. L’audience target per questa keyword è probabilmente composta da:

  • Proprietari di siti web e blogger che cercano di migliorare la loro visibilità online.
  • SEO copywriters e content marketers in cerca di linee guida o best practices.
  • Principianti nel campo del digital marketing che cercano di capire le basi dell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Per soddisfare l’intenzione di ricerca e impegnarsi con l’audience target, il contenuto dovrebbe fornire un’analisi dettagliata della keyword, seguita da esempi concreti di come utilizzarla efficacemente all’interno di un articolo, incluse strategie per l’inserimento della keyword, l’ottimizzazione delle immagini, l’uso di meta tag e l’importanza del contenuto di qualità.

Approccio al Contenuto per redigere un articolo ottimizzato

Dopo aver compreso la ricerca e l’intenzione dietro la keyword, è fondamentale procedere con l’elaborazione di un contenuto che non solo la frase chiave in modo naturale e rilevante ma che offra anche un valore reale ai lettori. Ecco alcuni punti focali per l’articolo:

  • Presentazione di un Esempio Pratico: Dopo aver introdotto la teoria, mostrare un esempio reale di articolo ottimizzato per “esempio articolo SEO”, spiegando passo dopo passo le scelte SEO effettuate.
  • Importanza del Contenuto di Qualità: Sottolineare come, al di là delle parole chiave e delle tecniche SEO, il vero cuore di un’ottimizzazione efficace sia un contenuto interessante, utile e ben scritto.
  • Call to Action Finale: Stimolare l’interazione chiedendo feedback, domande o esempi di successo da parte dell’audience.

Ottimizzazione On-Page

Strutturazione dell’Articolo per la SEO

Titoli e Sottotitoli: Incorporare la keyword nel titolo (H1) e nei sottotitoli (H2, H3) dove naturale, per migliorare la struttura e la rilevanza tematica.

Densità delle Parole Chiave: Utilizzare la keyword in modo naturale all’interno del testo, mantenendo una densità che supporti la rilevanza senza ricorrere al keyword stuffing, che può penalizzare il ranking.

Ottimizzazione delle Immagini e dei Meta Tag

  • Immagini: Utilizzare immagini pertinenti. Possibilmente usiamo immagini non solo “libere” ma anche completamente nuove evitando quelle si stock. Vanno bene anche le immagini generate dall’AI. Scriviamo un alt-attribute che sia molto descrittivo, se possibile includiamo la keyword ma senza troppe forzature.
  • Meta Title: qui sì che dobbiamo includere la Keyword, stare nei 60 caratteri ed essere possibilmente ingaggianti.
  • Meta Descrizione: Scrivere una meta descrizione accattivante, offrendo un’anteprima del valore dell’articolo e incentivando il click-through dai risultati di ricerca.

Punti Focali dell’Ottimizzazione On-Page

  • Qualità del Contenuto: Assicurarsi che l’articolo fornisca valore reale, rispondendo efficacemente all’intenzione di ricerca dell’utente. Contenuti di alta qualità sono fondamentali per coinvolgere i lettori e incoraggiare la condivisione e i backlinks.
  • User Experience (UX): Ottimizzare la leggibilità e la navigabilità dell’articolo. Strutture chiare, paragrafi brevi, elenchi puntati e l’uso di immagini possono migliorare l’esperienza utente, riducendo il bounce rate e aumentando il tempo di permanenza sul sito.
  • Link Interni: Inserire link a contenuti correlati sul proprio sito per guidare ulteriormente l’utente nella sua ricerca di informazioni e per aumentare la rete interna di link, rafforzando la struttura SEO del sito. Questo è importante anche nell’ottica di aumentare di trasferire autorevolezza ad altre pagine interne al sito.

Implementando queste strategie di ottimizzazione on-page, si migliora significativamente la possibilità che un articolo SEO oriented raggiunga un’ottima posizione nei risultati di ricerca, attirando un maggiore traffico organico e fornendo agli utenti esattamente ciò che cercano.

Analisi e Monitoraggio

Uso di Google Analytics e Google Search Console

Google Analytics

Utilizziamo questo strumento per monitorare il traffico verso l’articolo, comprendendo da dove provengono i visitatori, quali dispositivi usano, e quanto tempo trascorrono sulla pagina. Queste informazioni sono cruciali per ottimizzare l’esperienza utente e adattare i contenuti alle preferenze del pubblico.

Google Search Console

Impiegare la Console per analizzare come l’articolo si posiziona per la keyword “esempio articolo SEO” e per altre parole chiave correlate. La Search Console offre insight preziosi su quali query portano gli utenti all’articolo, consentendo di affinare ulteriormente l’ottimizzazione SEO.

A/B Testing e Ottimizzazione Continua

Test A/B

Sperimentiamo con variazioni nell’uso delle parole chiave, nel layout dei contenuti, nelle meta descrizioni, e nelle chiamate all’azione per vedere quali versioni convertono meglio e mantengono gli utenti impegnati più a lungo.

Ottimizzazione continua

La SEO non è un’attività “set-it-and-forget-it”. I motori di ricerca aggiornano costantemente i loro algoritmi, e la concorrenza per le parole chiave si evolve. Monitorare regolarmente le prestazioni dell’articolo e apportare modifiche in base ai dati raccolti per mantenere o migliorare la visibilità nei risultati di ricerca.

Insomma concludendo abbiamo visto i passaggi fondamentali per l’ottimizzazione di un’articolo. Certo non è tutto, ma sicuramente è un buon esempio di articolo SEO. Continuiamo a testare, imparare, e sorridere ai cambiamenti. E se mai ti senti perso nel mare dei dati, ricorda che ogni grande avventura SEO inizia con un semplice passo (o click)! 🚀✨

Website | + posts

Eleonora Boretti è una consulente SEO freelance, specializzata nella creazione di strategie SEO personalizzate. Offre servizi completi che includono audit SEO, ricerca di parole chiave, ottimizzazione on-site, e attività SEO off-site. Ha iniziato la sua attività come Freelance nel 2020 e si impegna non solo nell'applicazione delle strategie SEO, ma anche nel formare i suoi clienti sui principi e le complessità dell'ottimizzazione per i motori di ricerca.

Join the conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *